VotoFacile

Soluzione per il voto digitale, per la consultazione dei cittadini. Anonimato e non modificabilità del voto, abbattimento costi referendari.

VF non è una qualsiasi piattaforma di marketing che punta ad acquisire i dati degli utenti, rimane bensì uno strumento a disposizione dei Clienti per avere accesso agli orientamenti di un target super-profilato, beneficiando di informazioni preziose che non possono essere manomesse, né in fase di raccolta delle preferenze, né in fase di registrazione, né in fase di consuntivazione dei dati.

Il filtro abilitante è deciso dal Cliente, non dai classici algoritmi di profilazione che, per quanto in fase di affinamento, rimangono meno efficaci (oltre che onerosi).

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Tutti i Comuni e gli Enti Pubblici potrebbero beneficiare della conoscenza in anticipo dell'opinione della popolazione, prima di adottare determinate scelte gestionali. A cosa serve? Un nuovo strumento di democrazia partecipativa semplice e di immediato utilizzo che consentirà all'Ente Pubblico di raccogliere l’opinione del suo target di riferimento, tramite una consultazione popolare (ad es. un Comune che vuole interrogare i propri elettori su come allocare un certo budget, comparando le alternative possibili). Perché conviene? Si abbattono i costi logistici e le attività connesse all’organizzazione fisica di un’urna elettorale (niente schede o registri, niente spostamenti fisici, niente servizio d’ordine, nessun attività di spoglio), azzeramento errori manuali, innalzamento del quorum e offerta di uno strumento talmente flessibile che diventerebbe possibile e non invasivo sottoporre i quesiti con frequenza regolare (anche settimanale) senza costi incrementali.

Statistiche

Numero di soluzioni 1324
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?