[email protected]

Servizio di lettura da quadro elettrico dei dati energetici

[email protected]: Servizio di lettura dei dati energetici, open hardware e open software, su rete Internet, fornisce i dati necessari a individuare interventi di ottimizzazione e gestione dei sistemi energetici monitorati per l’efficientamento del sistema, ottimizzazione delle manutenzioni, verifica dei risultati ottenuti nel tempo. [email protected] non comporta acquisto di hardware o software mettendo a disposizione da un unico cruscotto i dati relativi alle dinamiche energetiche dei diversi sistemi posti sotto controllo, indipendentemente dalla loro tipologia e distribuzione sul territorio. I dati rilevati, con una frequenza nell’ordine dei minuti, vengono archiviati, storicizzati ed elaborati On Cloud, presentati in rete e consultabili tramite Browser (Chrome, Internet Explorer), indipendentemente sia dalla localizzazione dei sistemi che degli utenti. Il sistema risulta essere in linea con i dettami e i requisiti di cui alla Legge, 27/12/2017 n°205 pubblicata in GU 29/12/2017 Legge di bilancio 2018.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

[email protected] si rivolge alle Amministrazioni Pubbliche locali e a chiunque ha la necessità di gestire immobili a diversa destinazione, scuole, sedi amministrative, uffici etc., diversamente dislocati sul territorio e senza limiti di numero. [email protected] si rivolge a: Amministrazioni Pubbliche Regionali, Provinciali e Comunali; Consorzi di Bonifica; City Manager; Società di servizi Tecnologici; Amministratori di grandi Patrimoni Immobiliari; Amministratori di Condominio; Società di produzione e distribuzione energetica; Banche e Assicurazioni; Società pubbliche e private di gestione di territori vasti; Manutentori Impianti.

Statistiche

Numero di soluzioni 1299
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?