Progetto pilota ITER - Curare e prendersi cura dalla diagnosi al fine vita

Gestione dei sintomi, comunicazione e pianificazione delle cure nei pazienti affetti da patologie oncologiche o cronico-degenerative

Il ruolo centrale delle cure palliative nella sfida della gestione della cronicità è stata sottolineata dal Piano d’Azione Globale dell’OMS per la prevenzione e il controllo delle malattie non trasmissibili 2013 – 2020 e, nell’ambito della 67° Assemblea Mondiale della Sanità, è stata sostenuta l’urgenza di sviluppare strategie per la diffusione dell’approccio palliativo in ambito di assistenza primaria, a causa del crescente fenomeno dell’invecchiamento della popolazione generale e dell’aumento della diffusione di malattie cronico-degenerative. Il progetto pilota ITER si pone come una proposta innovativa, finalizzata a diffondere le cure palliative domiciliari di base come definite nei nuovi LEA, attraverso la formazione dei medici di medicina generale e l’affiancamento da parte di palliativisti esperti, nell’identificazione tempestiva dei pazienti e nella loro presa in carico globale.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Obiettivo generale: diffusione delle cure palliative domiciliari di base, nell’ambito dell’assistenza primaria, destinata a pazienti affetti da patologia grave, a rischio di repentino peggioramento, destinatari di ADI di I e II livello (CIA tra 0,14 e 0,50) come introdotto dai nuovi LEA (D.P.C.M. 12 gennaio 2017). Obiettivi specifici: miglioramento delle competenze dei Medici di Medicina Generale (MMG) sia nell’identificazione precoce dei pazienti con bisogni di cure palliative che nell’erogazione delle cure palliative domiciliari di base. Destinatari: circa 100 pazienti affetti da patologie croniche con bisogni di cure palliative e un gruppo campione di MMG che svolgerà un percorso di formazione e affiancamento sulle cure palliative domiciliari di base

Statistiche

Numero di soluzioni 1300
Opinione più recente Le barriere iniziano crollare!!!!
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?