FST - Il Trentino che partecipa

Partecipare per crescere: cittadini e enti locali, insieme per lo sviluppo strategico dei territori

In un momento caratterizzato dalla contrazione delle risorse, dalla distanza fra cittadini e amministrazioni e dalla necessità di operare con criteri di trasparenza nella definizione degli interventi pubblici, è nato il progetto FST - Il Trentino che partecipa.

Il progetto, basato su un sistema di selezione dei finanziamenti per interventi strategici di sviluppo dei territori, ha coinvolto direttamente cittadini, amministrazioni locali e gruppi di interesse (stakeholders) in momenti di confronto rivolti a definire priorità e modalità di impiego delle risorse previste dal Fondo Strategico Territoriale (FST) delle comunità territoriali trentine.

Dopo una prima fase, attivata nell’autunno 2016, di confronto informale fra portatori di interesse e amministrazioni locali di tutte e 15 le comunità territoriali trentine e che ha portato a definire gli interventi per ogni area, il vaglio successivo spetta ora alle assemblee dei cittadini, impegnati in un confronto orizzontale secondo la metodologia della progettazione partecipata.

Dalle assemblee della cittadinanza usciranno indicazioni con cui le amministrazioni comunali dovranno necessariamente confrontarsi.

La creazione di un format consolidato per tempistica e metodo, la presenza di un team di funzionari chiamati a gestire la correttezza dei processi e la visione di lungo periodo a cui sono chiamati amministratori e comunità sono garanzia dell’interesse e dell’efficacia di questi momenti partecipativi.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Due gli obiettivi principali del progetto: affrontare il momento di contrazione delle risorse con criteri di trasparenza ed efficacia degli interventi, soprattutto in tema di sviluppo di lungo periodo, e attivare nuovi modelli di coinvolgimento della cittadinanza attraverso processi di democrazia partecipativa caratterizzati dall'efficacia e dalla velocità dei risultati. Destinatari sono quindi da un lato le amministrazioni locali, in particolare i Comuni e le comunità del territorio trentino, e dall'altro gli stakeholders e i cittadini, chiamati a momenti aperti di confronto orizzontale sui provvedimenti da adottare. La presenza di un fondo di risorse per lo sviluppo strategico dei territori, assegnabili solo attraverso le fasi partecipative, garantisce l’effettività delle decisioni assunte a livello di comunità locali.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente un'applicazione... utile?
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?