BATinnovation

Andria, Barletta e Trani, le tre città federiciane co-capoluogo, sono connotate turisticamente a livello provinciale come Puglia Imperiale.

Qui sono concentrati gran parte dei beni culturali del Nord barese.

Il progetto intende valorizzare i centri storici con particolare attenzione all'aspetto ambientale, di sicurezza del territorio, di promozione turistica e di mobilità sostenibile, attraverso una tecnologia digitale che migliori la fruizione della “città” per la valorizzazione del patrimonio culturale, incidendo sui fattori critici come l’accessibilità e la qualità ambientale, raggiungendo il risultato della tutela e valorizzazione dei beni storici, architettonici e culturali.

I servizi che si intendono sviluppare attengono la telegestione e il telecontrollo, la videosorveglianza nelle zone a traffico limitato (ZTL), l’estensione del WiFi (nei centri storici e lungo la linea di costa), la gestione intelligente dei parcheggi, la videosorveglianza, la info-localizzazione.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il progetto intende migliorare la vivibilità, la sicurezza e la fruibilità dei centri storici dei co-capoluoghi della Provincia BAT, da parte dei cittadini e dei turisti. Gli obiettivi che persegue sono: •gestione digitale della rete di pubblica illuminazione per ridurre il consumo energetico e l’impatto inquinante; •sicurezza delle persone e del patrimonio culturale attraverso un sistema di videosorveglianza installato sia all’interno delle aree ZTL che in quelle contermini ad esse; •riduzione dell’impatto inquinante; •estensione del WiFi gratuito; •gestione intelligente dei parcheggi nelle aree dei centri cittadini; •sistema digitale di info-localizzazione dei beni storici, architettonici e culturali.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente itinerari possibili
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?