Anci Toscana

L’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, cui aderiscono i Comuni senza distinzione d’importanza demografica, è una Associazione unitaria a carattere nazionale. L’ANCI ebbe vita nel 1901, soppressa dal fascismo nel 1927 è stata poi ricostituita nel dopoguerra e la sede nazionale è a Roma. Finalità principale dell’ ANCI, e ragione della sua istituzione, è la difesa e l’affermazione del principio delle autonomie comunale, che trova riconoscimento nella nostra Costituzione. L’autonomia comunale attuata nell’ambito dell’interesse dello Stato, rende l’azione della pubblica Amministrazione più efficace, più tempestiva e maggiormente aderente alle esigenze delle collettività locali.

L’azione dell’ANCI si sviluppa su diversi terreni: rappresenta gli associati nei confronti degli organi centrali dello Stato; promuove lo studio di problemi che interessano i Comuni intervenendo con propri rappresentanti nelle sedi in cui si discutono gli interessi delle autonomie locali, presta consulenze agli associati; partecipa alla contrattazione collettiva per il personale degli enti locali; promuove e coordina in via esclusiva le relazioni internazionali e le attività di cooperazione allo sviluppo, nello spirito di solidarietà fra i governi locali.. L’Associazione nazionale è costituita dalle Associazioni regionali.

Anci Toscana rappresenta i Comuni della Regione Toscana.

Soluzioni proposte

L’informazione alla popolazione è una delle questioni centrali di un moderno sistema di protezione civile.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?